Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito usa cookie anche di terze parti. 
Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.ominodanzante.com oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

omino danzante

centro di danza e movimento a Milano dal 1982

Danza baby maschile


Danzatrice e performer, interessata alla creazione e al potenziale pedagogico ed educativo della danza, laureata in Scienze dell’Educazione presso Università degli Studi Milano Bicocca.

Inizia i suoi studi presso la scuola di danza Danzarte asd di Limbiate di Gaia Tonetto, dove si avvicina alla danza contemporanea. 

Dal 2013 al 2015 si forma nel progetto artistico Danza in Scena, direzione artistica di Alessandra Costa, presso il quale studia danza contemporanea e teatro danza (A.Costa), partnering e composizione (Davide Manico), contact improvisation (Simone Magnani), danza classica (Lia Courrier), teatro (Marco Rigamonti).

Nel 2015 conosce Ornella Vancheri - danzatrice, danzamovimentoterapeuta e insegnante di Teatro Danza, propedeutica e danza classica - con la quale si forma come insegnante di danza  partecipando attivamente alle sue classi.

Altri insegnanti che incidono fortemente nella sua formazione sono Marta Ciappina, Weiyi Xia, Biagio Caravano, Rosita Mariani, Isabel Cuesta, Paola Lattanzi, Antonella Bertoni e Michele Abbondanza.

Studia a Parigi presso Ménagerie de Verre con Francesco Scavetta nel progetto “A Surprise Body”. In Francia pratica anche Tecnica Gaga e contact improvisation .

Dal 2015 insegna danza propedeutica, danza classica e Teatro Danza a bambini e adulti presso la scuola Progetto Danza asd di Pero. 

Dal 2016 è docente di teatro danza presso Spazio Galalite/Trillino Selvaggio per bambini di età compresa fra i 3 e i 5 anni. 

Nel settembre 2017 nasce la performance - laboratorio "Il colore che danza", lavoro che esplora il legame fra danza e segno grafico, evolvendosi come performance, laboratorio e veicolo di ricerca di movimento. "Il colore che danza" va in scena per i "Dieci anni di Trillino Selvaggio" con la danzatrice Giulia Ravarotto nel settembre 2017; per  "Fa’ la Cosa Giusta" nel marzo 2018; per Radio Popolare nell’evento "All you need is Pop" nel maggio 2018; nella scuola dell’infanzia di via Tortona (Mi) nel giugno 2018; a "Fa la Cosa giusta" 2019 con il laboratorio "Io non disegno, coloro!"; per la festa aziendale di Edenred con la danzatrice Elisa Ghion nel maggio 2019.

Il progetto viene riproposto a Bergamo per il festival Habita(R)t nel settembre 2018 con la denominazione “Disegnare una danza”, come laboratorio di danza e segno per adolescenti. 

Negli anni 2017 - 2018 è autrice e danzatrice della performance “Due. Lo spazio fra le persone” con Giulia Ravarotto, duo performativo volto ad indagare le varie sfaccettature di una relazione. La performance debutta a Milano presso Spazio Galalite e va successivamente in scena a Sestri Levante in Piazza delle Libertà, a Vicenza presso Spazio Voll. 

Collabora con la compagnia Effetto Larsen di Matteo Lanfranchi per la performance Stormo®. Danza a Livorno per il festival Racconti di Altre Danze e a Milano per il Danae Festival. 

Nell’autunno 2018 collabora con l’associazione CorPoetica danzando nella “Jam session di contact improvisation e sketching” presso inEDI Coworking Milano e per la maratona notturna di improvvisazione inserita  nell’evento 24ORE.

Nel 2018, dopo aver svolto un tirocinio universitario presso la Fondazione Somaschi Onlus nel servizio di social housing (che si occupa di donne maltrattate e vittime di tratta) si laurea presso la facoltà di Scienze dell’Educazione con la tesi “La tratta. Storie e vissuti di donne nigeriane: ideazione di progetto rieducativo sulla percezione del proprio corpo”.  

Nel dicembre 2018 conduce come volontaria per la Fondazione San Carlo Onlus di Milano un laboratorio di danza e movimento sulla tematica dell’aria per donne nigeriane vittime di tratta. 

Decide di soffermare la sua ricerca di movimento partendo dal concetto di donna, violazione, tratta, studiando i percorsi e le storie delle donne nigeriane, le sintomatologie fisiche dopo aver vissuto l’esperienza della tratta. 

È coreografa e performer dell’opera “Trattate”, in scena a Milano presso Corte dei Miracoli nell’aprile 2019, nella quale collaborano le danzatrici Elisa Ghion, Beatrice Rossetti e Giulia Ravarotto e il musicista Andrea Grossi.

Nel maggio 2019 danza con la Compagnia Abbondanza Bertoni  durante il Bellanda Suite IV- Festival di Danza Experimental al Teatro Comunale di Cormons (GO).

Dal settembre 2019 danza per la Compagnia AltroVerso, direzione artistica di Stefano Arado.

 

NOTIZIE DALL'OMINO!

NUOVO CORSO DI BOOGIE

4 incontri a partire da gennaio

LEZIONI APERTE 2019

vedi tutto il programma